Programma Corso Alta Formazione in Counselling con Perfezionamento in Counselling di coppia Nei Conflitti Relazionale e Mediazione familiare se desideri formarti alla relazione d’aiuto

Primo Anno – 11 moduli

1°Incontro:

A- Introduzione al Counselling e alla Mediazione Familiare: radici e sviluppi del Counseling.

B- I  modelli di Counselling: Psicodinamico, Cognitivo Comportamentale, Umanistico, Sistemico relazionale, Corpoeo. Il modello Fenomenologico Pluralistico Integrato.

C- Le basi della comunicazione efficace: il feedback.

2° Incontro:

A- Il modello Umanistico Rogersiano: il colloquio di Counselling nella relazione di aiuto.

B– L’ascolto attivo e la comprensione empatica: l’accettazione incondizinata.

C- La comunicazione: gli assiomi e le barriere della comunicazione.

3° Incontro:

A- I primi incontri di Counselling: struttura  dello spazio di lavoro, esplorazione del bisogno, il contratto.

B- La comunicazione verbale e non verbale e paraverbale.

C-Addestramento alla comunicazione.

4° Incontro:

A- Modello Psicodinamico: la terminologia della ricerca causale.

BLe emozioni: riconoscimento dell’espressione delle emozioni.

C- Il Counselling per agevolare l’espressione delle emozioni.

5° Incontro:

A- L’analisi del linguaggio:la grammatica trasformazionale.

B-  Sistemi rappresentazionali: visivo, uditivo, cinestetico.

C- L’analisi del linguaggio come strumento di Counselling.

6° Incontro :

AIl modello umanistico della Gestalt: Fritz Perls e la Teoria del Sé.

B- ll  Role Play nel Counselling individuale e di gruppo.

C- La cartella anamnestica: note sul cliente.

7° Incontro:

A- La Gestalt: il confine-contatto.

B- Metodi della Gestalt per il lavoro di Counselling individuale e di gruppo.

C- Il sogno nella Gestalt: strumento di approfondimento del Sé.

8° Incontro:

A- Il modello cognitivista: tecniche di cambiamento.

B- Strumenti di intervento di Counselling con utilizzo di  tecniche cognitiviste.

C- Il training dell’assertività.

9°Incontro:

A- Il modello corporeo: l’espressione corporea del sé.

B- Utilizzo di strumenti di bioenergetica nel Counselling individuale e di gruppo.

C- Il contatto con il cliente.

Verifica degli apprendimenti.

10° Incontro:

A– Le tipologie di personalità: introduzione al DSM.

B– Fenomenologia dei disturbi di Asse I.

C- La deontologia professionale nel colloquio di Counselling.

11° Incontro:

A- L’Asse II: i disturbi di personalità.

B- L’individuazione dei tratti di personalità.

C- La fantasia guidata nell’intervento di Counselling.

Secondo Anno  11- moduli

( il secondo anno coincide con l’anno di perfezionamento )

A- Dal Counselling individuale al Counselling di coppia e alla Media-

zione Familiare.

B- Le abilità del Counsellor di coppia e del Mediatore.

C-La teoria dell’attaccamento.

2°Incontro:

A– Il modello sistemico relazionale e la fenomenologia della circolarità nella relazione.

B- Il ciclo vitale della coppia.

C- La fenomenologia del coflitto: le modalità conflittuali.

3° Incontro:

A– Il modello sistemico relazionale: contesto e comucazione.

B– Epistemologia del conflitto:l’analisi del conflitto, le aree del conflitto.

C– Le modalità di gestione del conflitto.

4° Incontro:

A- Il modello umanistico dell’Analisi Transazionale: gli stati dell’io e i copioni di vita.

C- Elementi di diritto: matrimonio civile e concordatario.

5°Incontro:

A- La formazione della coppia come attuazione dei bisogni infantili.

B– Il tema Relazionale Conflittuale Centrale (CCRT).

C- Il problema orale nella formazione della coppia.

6° incontro:

A– Il problema anale nella formazione della coppia.

B- Il lutto da separazione.

C- Elementi di diritto: diritti e doveri dei coniugi.

7° Incontro:

A- Il problema edipico nella formazione della coppia.

B- Il problema dell’età di latenza nella formazione della coppia.

C- La presenza dei figli nei conflitti di coppia.

8° Incontro:

A- Analisi Transazionale:la comunicazione implicita nella coppia.

B- La sessualità nel Counselling e nella Mediazione Familiare.

C- Elementi di diritto: il processo di separazione.

9° Incontro:

A– La collusione di coppia.

B– Il contratto di coppia.

C- La storia della Mediazione

Verifica degli apprendimenti.

10° Incontro:

A– Tecniche di Mediazione Familiare e Counselling di coppia.

B– L’effetto della separazione sui figli.

C- Elementi di diritto: i figli e l’affidamento condiviso.

11° Incontro:

A– Il ciclo del contatto nel Counselling di coppia e nella Mediazione Familiare.

B– Dal contratto di Counselling alla chiusura.

C– La coerenza nell’integrazione.

I testi di riferimento  sono:

Franco Pastore ” Il Counselling Un nuovo modello fondato sul processo”Amazon Editore 2019

FrancoPastore “ L’Amore e il conflitto “ Armando Ed. 2008

Franco Pastore “ Paura e Piacere “ Armando Ed.,2013

Terzo Anno

10- moduli

Attività ulteriore per conseguire il diploma di Counsellor  ai fini dell’iscrizione all’Associazione di Categoria Reico, che ne riconosce il programma, così come presso le altre Associazione di Categoria secondo loro discrezionalità.

I Counsellor e i Mediatori familiari sono professionisti disciplinati dalla Lg.4/13

 

 

 

 

Rispondi